Posts Tagged ‘per una politica della canapa che sia ragionevole’

Il voto sulla Canapa… di tutti i colori

settembre 23, 2008

22 settembre 2008

La votazione sulla depenalizzazione della canapa, è al centro della campagna del comitato di iniziativa: ricorrendo a manifesti con i colori dei partiti rappresentati in Governo, intende simbolizzare un potenziale ampio consenso.

“Per una politica ragionevole in materia di canapa che protegga efficacemente la gioventù” è il nome dato all’iniziativa – in votazione il prossimo 30 novembre – appoggiata da una larga schiera di partiti e associazioni: PLR, PS, Verdi, settori della giustizia, della polizia, genitori, medici ed esperti.

L’iniziativa è stata lanciata dopo che il Consiglio nazionale aveva respinto per la seconda volta l’entrata in materia relativa alla revisione della legge federale sugli stupefacenti: la riforma prevedeva la depenalizzazione del consumo di canapa.

I promotori del testo hanno presentato manifesti, che riprendendo i colori e i caratteri tipografici del PLR, del PPD, del PS e dei Verdi, intendono dimostrare che l’iniziativa “può essere sostenuta da tutti”. Ad ogni partito corrisponde uno slogan che riflette la sensibilità dei suoi elettori.

Alcuni esperti – tra cui Christian-Nils Robert, professore ordinario alla facoltà di diritto dell’Università di Ginevra – hanno difeso l’iniziativa affermando che “la proibizione è la cosa peggiore per la politica della salute”.

Intanto il PPD ha però già detto di non apprezzare le modalità comunicative della campagna, chiaramente fuorvianti.

Fonte: swiss info

Annunci

Votazioni 30 novembre: Verdi liberali, tre no e due sì

settembre 13, 2008

11 settembre 2008

Berna – Alle votazioni federali del 30 novembre i Verdi liberali raccomandano di appoggiare l’iniziativa popolare “per una politica della canapa che sia ragionevole e che protegga efficacemente i giovani” e la modifica della legge federale sugli stupefacenti e sulle sostanze psicotrope: meglio prevenire che vietare, scrive in un comunicato di oggi il comitato direttivo dei Verdi liberali.

Il partito chiede inoltre di respingere gli altri tre oggetti e quindi dire “no” alle iniziative popolari: “Per l’imprescrittibilità dei reati di pornografia infantile”, “Per un’età di pensionamento flessibile” e in particolare aquella che mira a limitare il diritto di ricorso delle associazioni ambientaliste, ritenendo tale diritto uno strumento efficace per migliorare la situazione ambientale.

Fonte: swiss info

svizzera-Votazioni 30 novembre: canapa, PLR BE si distingue da partito CH

settembre 7, 2008

4 settembre 2008

BIENNE – I delegati del Partito liberale radicale (PLR) del canton Berna respingono l’iniziativa popolare denominata “per una politica della canapa che sia ragionevole e che protegga efficacemente i giovani”. La sezione si distingue così dal partito nazionale che aveva accettato il testo nel mese di giugno.

La decisione del PLR bernese contro l’iniziativa è stata presa a netta maggioranza: 74 voti contro, 51 a favore e otto astensioni. Il partito svizzero l’aveva invece approvata in giugno con 86 voti contro 83. In quell’occasione la consigliera nazionale Christa Markwalder (BE) aveva insistito sull’inutilità del divieto in vigore.

Fonte: sda/ats