Italia. Giovanardi: pronto ad ascoltare scienza sulle tabelle per le quantita’

settembre 25, 2008

‘Se c’e’ da rivedere e migliorare le tabelle che indicano le quantita’ massima di droga detenibili senza incorrere nel reato di spaccio, se ne puo’ discutere’: lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi, intervenendo al congresso di Federserd (Federazione degli operatori dei Sert). ‘Ho parlato proprio ieri con un tossicologo – ha spiegato Giovanardi, che ha la delega alla droga, alla famiglia e al servizio civile, parlando a margine – il quale mi ha detto che la soglia della cocaina e’ troppo alta. Se gli esperti mi dicono che le soglie vanno riviste, sulla base di una valutazione scientifica, ci si puo’ ragionare’. Quanto al fatto che l’ex ministro della Salute Livia Turco provo’ a modificare le tabelle della cannabis e il Tar le diede torto, secondo Giovanardi questo accadde perche’ ‘quella della Turco fu un’operazione politica, mentre invece noi ci vogliamo basare solo sul parere degli esperti’.
Nessuna prevenzione verso qualsiasi terapia, purche’ l’obiettivo sia il completo recupero del tossicodipendente, continua Giovanardi. ‘Dalla cristoterapia di Don Gelmini ai metodi ‘laici’ di Muccioli, alla cura col metadone o altro – ha spiegato Giovanardi – va tutto bene. Ma le terapie non devono puntare alla cronicizzazione delle tossicodipendenze’.
Quella del sottosegretario e’ una ‘ apertura innovativa e importante’: cosi’ Alfio Lucchini, presidente nazionale di Federserd, la federazione degli operatori dei dipartimenti e dei servizi delle dipendenze, commenta quanto detto dall’esponente del governo nel corso del congresso della federazione. Federserd si dichiara quindi disponibile a dare il suo contributo, pur ricordando che a suo tempo aveva criticato il metodo con cui le tabelle erano state costruite, ‘non tenendo conto delle complessita’ del mercato della droga e dei consumi’. ‘Nella commissione scientifica che defini’ le famose soglie, non c’erano ne’ i professionisti dei Sert ne’ rappresentanti delle Forze dell’ordine. Secondo noi le tabelle furono redatte seguendo una visione troppo tossicologica e poco legata alla complessita’ dei consumi’. Gia’ a suo tempo, ricorda Lucchini, Federserd defini’ troppo alta la soglia di cocaina prevista e troppo bassa quella della cannabis. ‘ Se per cio’ l’apertura di Giovanardi si concretizzera’ in un tavolo di lavoro che preveda anche la presenza degli operatori, che conoscono i consumi e delle forze dell’ordine, che hanno il compito della repressione, noi siamo disponibili’.

fonte: aduc.droghe

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: