Italia. Carabinieri: marijuana fai da te utilizza piante non tradizionali

agosto 11, 2008

 11 agosto 2008

E’ un fai da te che serve a far abbattere il costo della droga destinata ad un mercato sempre piu’ frammentato’. Lo ha detto il comandante provinciale dei carabinieri di Roma, il colonnello Vittorio Tomasone, a proposito delle tre distinte operazioni che hanno permesso di scoprire due piantagioni di canapa indiana nella zona dei Castelli romani ed una in un terrazzo condominiale a Roma. ‘C’e’ una droga coltivata per un consumo personale o per gli amici – – ha spiegato Tomasone – che viene coltivata nelle vasche da bagno, nelle terrazze delle abitazioni. Poiche’ il clima non e’ idoneo si devono usare prodotti geneticamente modificati il cui effetto sull’organismo non e’ ancora chiaro. Poi ci sono piantagioni non estese ma comunque rilevanti, come quella scoperta a Palestrina, in provincia di Roma dai carabinieri della stazione di San Cesareo. Un centinaio di piante alte da due a tre metri nel pieno della fioritura e pronte per essere raccolte’. Tomasone ha sottolineato che ‘il motivo piu’ importante di questi coltivatori di cannabis e’ rompere il circuito tradizionale creato dai produttori internazionali con una produzione fai da te’ e per fare questo ‘ci si serve di piante non tradizionali’.

 

Fonte: aduc droghe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: