Argentina. Una sentenza ribadisce che possedere droga per uso personale non e’ reato

luglio 5, 2008

5 luglio 2008

La Sezione I della Camara Federal ha confermato che possedere droga non e’ reato, e ha spiegato che punire un atto privato violerebbe l’articolo 19 della Costituzione Nazionale.
Il possesso di droghe per consumo personale non e’ reato in quanto il fatto appartiene alla sfera delle azioni private degli uomini e alla liberta’ personale. La sentenza, resa nota nei tribunali il 30 giugno, ha ratificato l’incostituzionalita’ del secondo paragrafo dell’articolo 14 della legge sulle droghe, la numero 23.737. L’articolo in questione recita che “la pena sara’ da un mese a due anni di prigione quando, per la sua scarsa quantita’ e per le circostanze, si desume inequivocabilmente che il possesso e’ per consumo personale”. Ma per i giudici Eduardo Freiler e Eduardo Farah, al di sopra della norma c’e’ la priorita’ dell’articolo 19 della Costituzione Nazionale, secondo cui “le azioni private degli uomini che non offendono in nessun modo l’ordine e la morale pubblica, ne’ pregiudicano terzi, sono riservate solo a Dio ed esulano dall’autorita’ dei magistrati”. Inoltre i giudici ritengono che questo discusso punto della legge sulle droghe costituisca “un’irragionevole restrizione della liberta’ personale”.
Il caso dal quale e’ scaturita l’importante sentenza riguarda la detenzione di un giovane, fermato lo scorso 5 febbraio perche’ in possesso di 49,29 grammi di marijuana.

Fonte: aduc droghe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: