Ue. Studio: un europeo su cinque ha fumato cannabis

giugno 26, 2008

26 giugno 2008

Un europeo su cinque, equivalente a 71 milioni di adulti fra i 15 e i 64 anni, ha provato la cannabis almeno una volta nella vita. E’ il dato contenuto in un rapporto dell’Agenzia europea delle droga, dedicato integralmente alla cannabis, in occasione della giornata internazionale contro l’abuso di droghe e il traffico illegale, che si celebra oggi, 26 giugno. Secondo lo studio, che segnala anche alcuni primati detenuti dall’Italia per consumi recenti, 23 milioni di adulti, pari al 7%, hanno fatto uso di cannabis nell’ultimo anno, 13 milioni (4%) nell’ultimo mese. I consumatori giornalieri in Europa sono circa 3 milioni, pari all’1%. Secondo lo studio, che in settecento pagine raccoglie analisi e studi sugli effetti sociali, medici, economici e sulle politiche di prevenzione del suo uso, la cannabis e’ la sostanza illegale piu’ frequentemente utilizzata in Europa. Anche se non c’e’ un’eta’ per il consumo della sostanza, a farne un uso maggiore sono i giovani fra i 15 e i 34 anni. Pur nelle variazioni fra paese e paese, generalmente in questa fascia di eta’, fra il 20 e il 40% ha provato la cannabis almeno una volta. Inoltre, sempre fra i giovani, il 13% ha consumato cannabis nell’arco degli ultimi dodici mesi, mentre il 7% l’ha utilizzata nell’ultimo mese . Per quanto riguarda il consumo fra gli adulti, le cifre indicano che nell’arco degli ultimi dodici mesi l’Italia si colloca in testa alla lista con l’11,2% insieme alla Spagna, seguita dalla Repubblica ceca (9,3%) e alla Gran Bretagna (8,7%). L’Italia e’ anche ai primi posti nella classifica dell’uso nell’ultimo mese. Le percentuali piu’ alte, indica il rapporto dell’agenzia Ue, sono state registrate, nuovamente, in Spagna (8,7%), Italia (5,8%) e Gran Bretagna (5,2%). Circa 50.000 tonnellate di ‘erba’ o hashish sono state prodotte per il consumo annualmente in tutto il mondo e il Marocco rimane, secondo lo studio, il principale fornitore per l’Europa. Uno sviluppo segnalato dall’agenzia con sede a Lisbona e’ l’aumento della produzione locale di cannabis, che generalmente risulta anche essere piu’ potente di quella d’importazione. La cannabis prodotta localmente copre ormai la meta’ del mercato in Irlanda e il grosso del mercato in Olanda e Gran Bretagna. 

Fonte: aduc droghe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: