Italia. Sul sito della Polizia le nuove regole sulla guida in stato di ebbrezza

giugno 16, 2008
Torna ad essere reato il rifiuto a sottoporsi al test di alcool e droga e aumentano le pene per chi guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.
Prevista la revoca della patente, la confisca del veicolo e l’arresto fino a un anno. E’ la Polizia di Stato a ricordare, sul proprio sito ufficiale www.poliziadistato.it, le modifiche al codice della strada contenute nel decreto legge che fa parte del pacchetto sicurezza approvato dal Governo.

‘Nell’attesa di essere convertite in legge dal Parlamento (ci sono 60 giorni di tempo) le nuove norme sono comunque in vigore dal 27 maggio.Nello specifico: per chi guida con un tasso alcolico tra 0,8 e 1,5 grammi per litro si prevede l’arresto fino a 6 mesi, la sospensione della patente per un periodo di tempo compreso fra 6 mesi e 1 anno e un’ammenda da 800 a 3.200 euro. Chi supera anche il limite di 1,5 g/l -rileva la Polizia- puo’ stare in carcere pure per un anno, pagare una multa fino a 6.000 euro e in piu’ gli viene confiscata l’auto’.

Rifiutare di sottoporsi al test ‘comporta la multa da 1.500 a 6.000 euro e l’arresto da 3 mesi a 1 anno. Il pacchetto sicurezza inserisce anche alcune modifiche al codice penale in tema di omicidio colposo e lesioni colpose, elevando da 5 a 6 anni il massimo della pena detentiva, nel caso di omicidi commessi violando le norme sulla circolazione stradale (da 12 a 15 anni se muoiono piu’ persone). Viene innalzata la pena per chi, dopo aver provocato un incidente, non si ferma o non presta soccorso: da 6 mesi a 3 anni di reclusione per chi non si ferma, da 1 a 3 anni per chi non presta soccorso’.

Se una persona provoca un incidente stradale sotto effetto di alcool o droga ‘le sanzioni previste dal codice della strada (articoli 186 e 187 ) sono raddoppiate. Inoltre -continua la Polizia sul suo sito ufficiale- se lo stato di alterazione e’ provocato da un tasso alcolemico superiore a 1,5 gr/l o per l’uso di sostanze stupefacenti, sono in vigore specifiche sanzioni per i reati di omicidio colposo (reclusione da 3 a 10 anni) lesioni colpose gravi (e’ prevista la reclusione da 6 mesi a 2 anni) lesioni colpose gravissime (reclusione da 1 anno e 6 mesi fino a 4 anni). In piu’, con la sentenza di condanna, il giudice dispone il fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni’.

Sono stati 10.942 i controlli effettuati sulle strade italiane nei due weekend seguiti all’entrata in vigore delle misure contenute nel decreto legge che compone il ‘pacchetto sicurezza’. Le cifre relative alle verifiche delle forze dell’ordine fanno registrare una percentuale dell’8,58% di automobilisti trovati positivi ai test per verificare i casi di guida in stato di ebbrezza.

Nel corso dei servizi di prevenzione e contrasto delle ‘stragi del sabato sera’ effettuati dalla Polizia stradale e dai Carabinieri nei due fine settimana seguiti all’approvazione del decreto, altri 33 automobilisti sono stati scoperti alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Sono stati in tutto 162 i veicoli sequestrati ai fini della confisca dalle forze dell’ordine.

In tema di sicurezza stradale, ‘Non ti bere la vita. Esci con Bob’ e’ una delle iniziative di maggior successo della Polizia Stradale. All’ingresso delle discoteche viene consegnato un braccialetto di gomma blu. Il ragazzo e’ scelto dal proprio gruppo come la persona che non berra’ alcolici per tutta la serata. Il Bob di turno, mantenendo il suo impegno, potra’ guidare l’auto in modo sicuro, riaccompagnare gli amici a casa e ricevere in premio una maglietta.

‘Non berti la vita!’: questo lo slogan dell’iniziativa realizzata dalla Polizia di Stato insieme alla Fondazione Ania per la sicurezza stradale e al Silb (associazione degli imprenditori dei locali da ballo) che ha l’obiettivo di combattere la guida in stato di ebbrezza. Lo scopo e’ soprattutto quello di prevenire gli incidenti causati dall’alcol che secondo le stime dell’istituto superiore di Sanita’ costituiscono il 30 per cento degli incidenti gravi.

Favorire comportamenti piu’ corretti alla guida da parte dei giovani consente di lavorare sul futuro, cercando di far capire ai giovani che e’ possibile divertirsi senza rischiare. Al termine della campagna 2006 ai ragazzi risultati negativi alla prova dell’etilometro sono stati consegnati oltre 3600 ingressi omaggio per le discoteche.
‘In generale dopo aver bevuto qualcosa di alcolico le persone tendono a sentirsi comunque perfettamente in grado di guidare, ma non e’ cosi’. I sintomi che esprime chi ha nel sangue 0,5 grammi/litro sono sicuramente poco evidenti rispetto a chi ne ha 0,8 ma in entrambi i casi comunque il sistema centrale nervoso risulta compromesso o alterato. Studi scientifici -si legge sulle pagine web istituzionali della Polizia- dimostrano infatti che una percentuale anche piccola di alcol nel sangue rallenta i riflessi e dunque i tempi di reazione’.

‘Si riduce il campo visivo; diminuisce anche del 30/40 per cento la capacita’ di percezione degli stimoli sonori e luminosi e quindi la capacita’ di reazione cosi’ come la percezione del rischio.
Peso, sesso ed eta’ -fa notare la Polizia- influenzano il metabolismo dell’alcol e possono quindi anche essere determinanti nel raggiungimento o meno del limite previsto dalla legge’.

E’ comunque provato che 12 grammi di alcool, che comportano una concentrazione di 0,2 grammi di alcol nel sangue in una persona di circa 60 chili di peso a stomaco pieno, corrispondono in linea di massima a: 1 bicchiere da 125 ml di vino; 1 lattina da 330 ml di birra; 1 bicchierino da 40 ml di superalcolico; 1 bicchiere da 80 ml di aperitivo. ‘Per superare i limiti massimi -viene rilevato- dunque basta poco. Ancora meno per le donne, la cui costituzione fisica le rende piu’ vulnerabili all’alcool’.

disegna_menu_dx(tipo,’18253′);

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: