Ass. Naz. Estimatori Canapa: 10 idee

maggio 25, 2008

Assemblea Nazionale degli Estimatori della Canapa
Bologna, 28 gennaio 2007
VAG61 via Paolo Fabbri 110

L’Assemblea Nazionale degli Estimatori della Canapa ha individuato pertanto le seguenti proposte:

1–  Reintroduzione a pieno titolo della canapa nell’agricoltura del nostro Paese.

2– Libertà per ogni cittadino di coltivarla per uso personale.

3– Abolizione di tutte le sanzioni amministrative.Il divieto di espatrio per i consumatori è una norma che si basa su principi giuridici di tipo feudale. Per ciò che riguarda il ritiro della patente, la questione deve essere chiarita. Innanzitutto non può esserci il ritiro della patente se non si è alla guida di un mezzo. Inoltre, occorre che la legge consideri che il periodo di efficacia del THC è molto inferiore al periodo di rintracciabilità della sostanza nel corpo. Alcune ore di effetto, nel migliore dei casi, e permanenza di tracce della sostanza nel corpo anche per settimane.

4– Superamento di qualsiasi discriminazione sul posto di lavoro per i consumatori di canapa. Moltissimi lavoratori hanno perso il posto di lavoro solo perché in altri contesti, lontani dal lavoro, venivano arrestati o “amministrativamente puniti” per il possesso di qualche piantina o di piccole quantità per uso personale. Le categorie più punite sono coloro che usano la patente, anche solo per recarsi al luogo di lavoro, o il passaporto, il porto d’armi, ecc. Ma anche coloro che sono a contatto con l’infanzia o nelle forze di polizia. In questi casi non viene punita la negligenza sul lavoro, ma comportamenti individuali assimilabili per gravità a chi ha una cantina piena di buon vino.

5– Non presumibilità del reato di spaccio. Non si può condannare per spaccio basandosi solo sulla presunzione del reato indotta dalla detenzione della sostanza e non sulla prova.

6– Educazione ad un uso consapevole delle sostanze – Superamento graduale di ogni forma di mercato nero – Divieto di pubblicizzare qualsiasi sostanza psicoattiva, legale o illegale che sia.Occorre eliminare ogni tipo di incentivo al consumo e sottrarre l’uso delle sostanze alle logiche del consumismo. L’abolizione della pubblicità dell’alcol (come già avviene in Italia per il tabacco) non può essere che vantaggiosa, perché non danneggia i produttori artigianali – che non hanno bisogno di pubblicità per vendere il loro vino – ma le grandi aziende che inventano bevande alcoliche di ogni tipo sempre nuove e per ogni pubblico, dai più giovani ai più anziani.

7– Diritto dei consumatori ad una corretta informazione sulla canapa e su tutte le sostanze, un’informazione che sia laica e responsabile, priva di pregiudizi e di condizionamenti moralistici. Chiediamo anche che, quando si discute e si legifera in tema di canapa, vengano interpellati, oltre agli “esperti” ufficiali, anche i diretti interessati: coltivatori, consumatori, estimatori e coloro che posseggono una conoscenza pratica della pianta, dei suoi usi, vantaggi, effetti ed eventuali rischi. Chiediamo soprattutto che questa corretta informazione sia indirizzata anche e soprattutto ai giovani, perché sviluppino consapevolezza e abbiano i mezzi per tutelarsi.

8– Patria potestà. In nessun caso l’essere un estimatore della canapa può e deve indurre il giudice a impedire l’affidamento dei figli.

9– Doping. Fra le sostanze considerate dopanti c’è anche la canapa. È evidente che i cannabinoidi non possano essere assunti a scopo dopante a ridosso di una competizione sportiva: questo sarebbe in netta contraddizione con tutto ciò che si dice sui loro effetti.Ma la questione è sempre quella relativa al periodo di permanenza delle tracce del THC nel corpo: gli effetti durano alcune ore ma le tracce nei capelli possono permanere per mesi. Un atleta che si è ubriacato due giorni prima di una gara non corre nessun rischio, un altro che ha fumato uno spinello un mese prima può essere squalificato per doping. Il THC non deve più essere considerato doping.

10– Donazione del sangue.Agli estimatori della canapa viene impedita la possibilità di donare sangue e plasma. Stiamo ancora cercando di capirne i motivi, ma nel frattempo si abroghino subito queste norme.

fonte: mariuana.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: