Italia. Milano. Raccolta firme dei Radicali a sostegno delle politiche di riduzione del danno da tossicodipendenza

maggio 12, 2008

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato dell’Associazione Radicale ‘Enzo Tortora’ di Milano

Lunedì 12, dalle 10.00 alle 13.00 presso il mercato di Via Ferrieri e Sabato 17, dalle 14.00 alle 17.00 presso il Parco delle Cave.

I cittadini di Quinto Romano avevano manifestato a marzo contro il degrado della loro zona e scritto due settimane fa al sindaco Moratti e al vicesindaco De Corato una lettera per attirare l’attenzione sulla forte presenza di tossicodipendenti, vissuta come pericolosa.

E’ importante notare come dai cittadini venga vista positivamente la presenza delle Unità di Strada della Asl, che offrono assistenza ai tossicodipendenti, e raccogliendo le siringhe utilizzate aiutano a contenere la diffusione nel quartiere di siringhe potenzialmente infette.

E’ importante che un riconoscimento del genere, non ideologico ma oggettivo, provenga dai cittadini stessi. Questo dimostra come i servizi a bassa soglia, bistrattati dal Comune e non sovvenzionati con l’adeguata costanza e lungimiranza, siano un utile strumento per gestire con consapevolezza il problema delle tossicodipendenze.

Da diversi mesi noi Radicali dell’Associazione Enzo Tortora- Radicali Milano abbiamo avviato la petizione che chiede al Consiglio Comunale di ripristinare il servizio di macchine scambiasiringhe sospeso da settembre. I segnali di allarme che provengono dalle zone periferiche della città non possono essere risolti solo con maggiori controlli delle forze dell’ordine, e sicuramente non con l’interruzione di quei servizi minimi di riduzione del danno che sono importanti per il contenimento del degrado, per l’aumento della sicurezza per i cittadini e soprattutto per limitare la diffusione di malattie come Hiv e Epatiti.

Lunedì 12 maggio dalle ore 10.00 alle 13.00 saremo presenti con un tavolo al mercato di Via Ferrieri a Quinto Romano, per incontrare i cittadini, per chiedere la loro firma per la petizione e per ribadire l’importanza della riduzione del danno come strumento per portare alla luce la “questione droga”, che non si risolve facendo finta che non esista.

Sabato 17 maggio, dalle 14.00 alle 17.00 saremo invece presenti al Parco delle Cave, presso la Cascina Caldera.

fonte: aduc droghe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: