Cani antidroga alla scuola elementare

maggio 5, 2008

Il loro lavoro iniziera’ stamani, alle ore 8.15 in punto. Jonny, Kim e Diana, i ‘cani poliziotto’, voluti dal Comune di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, debutteranno davanti alla scuola elementare ‘Mazzini’. Obiettivo? Scovare pusher e malviventi insieme ai vigili urbani. E tutti quei cittadini che pensano che razze come i pitbull sono esclusivamente pericolose, oggi forse dovranno ricredersi perche’ saranno difesi proprio da un pitbull.
Si tratta di Diana, la lady tra i tre i cani poliziotto che ieri, in vista del debutto, ha perfino ricevuto un mazzo di fiori. Contro di lei, fino a poco tempo fa, in parecchi si sono schierati. La sua storia inizia dal comando dei Vigili urbani di Cava, comune di poco piu’ di 50mila abitanti: e’ li’ che arriva quasi appena nata, regalata proprio dall’ideatore dell’iniziativa, l’assessore comunale alla Sicurezza, Alfonso Senatore, un passato nel Msi ed oggi Udeur. ‘Tutti continuavano a dirmi che avrebbe creato solo problemi, che era cattiva e pericolosa – racconta l’assessore – Io, invece, sin da allora ho pensato ad un’unita’ cinofila’. E dall’idea e’ passato ai fatti, in una giunta di centrosinistra, e all’addestramento di Diana e di due pastori tedeschi. Una squadra che avra’ compiti ben precisi: Kim, detto ‘il bello’ perche’ nipote di un campione internazionale, affianchera’ i vigili urbani; Johnny, detto ‘il secchione’ sara’ affidato alla Protezione Civile; mentre Diana, detta ‘la buona’, sara’ con le pattuglie dei Rangers, corpo di volontari che prende ordini dalla polizia municipale. In tanti, oggi, racconta l’assessore, lo hanno chiamato per congratularsi; anche il sindaco della vicina Salerno, Vincenzo De Luca, che due anni fa diede i manganelli ai vigili. E, in tanti, l’idea dei cani vogliono importarla.
‘Il nostro obiettivo e’ quello di prevenire, non ci illudiamo che la sicurezza si tutela cosi’, ma siamo convinti che cani addestrati come i nostri, possono capire prima di noi se qualcuno e’ in possesso di droga, possono inseguire piu’ velocemente un malvivente, possono difendere i nostri vigili’. I cani poliziotto, se l’idea funzionera’ e ci saranno le condizioni, a detta del sindaco di Cava dei Tirreni, Luigi Gravagnuolo, potranno anche aumentare. Del resto, a Cava, la sicurezza sembra essere una parola d’ordine: anche se la criminalita’, dicono tutti, non e’ di casa, si fa di tutto per evitare che possa radicarsi. E, quindi, l’assessore alla Sicurezza ha dotato, gia’ da qualche anno, i vigili di manganelli ed e’ pronto anche ad adottare lo spray anti aggressione.
Intanto nella piccola cittadina tutti sembrano contenti dell’arrivo dei tre ‘agenti speciali’. Lo sono i cittadini e i commercianti: tutti dicono di sentirsi ‘piu’ sicuri’. ‘Nei prossimi mesi inviteremo a Cava tutti i migliori cani addestrati d’Italia e speriamo anche di specializzare i nostri cani. Il mio sogno? Che uno di questi cani possa farci arrestare uno spacciatore, cosi’ coloro che all’inizio ci hanno ostacolato capiranno la validita’ della nostra iniziativa’.

fonte : Aduc droghe

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: