Italia. Polizia Stradale: test sulla saliva non hanno alcun valore probatorio

maggio 13, 2008

Continuano le stragi sulle strade italiane, ma l’andamento dell’incidentalita’ sulla rete extraurbana nel 2008, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno segna un calo complessivo che si attesta attorno all’8 per cento. E’ quanto assicura la Polizia stradale che sottolinea comunque la necessita’ di tenere alta l’attenzione sul fenomeno per prevenire soprattutto gli incidenti causati da eccesso di velocita’, uso di droga e alcol. Grande efficacia ha gia’ dimostrato l’introduzione del ‘tutor’ (colonnine per il controllo automatico della velocita’) ma l’impegno resta forte sugli strumenti di verifica del tasso alcolico e di presenza di stupefacenti di chi e’ al volante. ‘Se per il primo caso, grazie all’etilometro – spiega Domenico Protospataro, dirigente nazionale della Polstrada – il controllo e’ immediato ed efficace (800mila controlli nel 2007) per chi guida sotto effetto di sostanze stupefacenti il discorso si fa’ piu’ complesso soprattutto per quanto riguarda i tempi. L’unico strumento certificato per appurare il tasso tossicologico e’ quello del prelievo ematico che si puo’ fare solo in strutture ospedaliere’. Il test sulla saliva gia’ in uso sulle strade e’ infatti ancora sperimentale, non ha quindi al momento nessun valore probatorio ‘Per questo – aggiunge il dirigente della Polizia stradale – in stretta collaborazione con il ministero della salute abbiamo approntato un protocollo operativo che di recente e’ stato oggetto di valutazione e sperimentazione per sostiuire gli esami del sangue con il test sulla saliva. Una sperimentazione gia’ avviata e finalizzata all’individuazione di strumenti che consentano di poter operare il controllo gia’ su strada anche per chi guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, come accade ad esempio in altri paesi come il Regno Unito’.

In gergo si definiscono ‘test speditivi’, ovvero dall’utilizzo immediato, ed hanno un livello di attendibilita’ ‘molto elevato’. Sono i test attualmente utilizzati dalle forze dell’ordine per verificare se chi e’ alla guida e’ sotto l’effetto di stupefacenti o alcol: ‘Si tratta – afferma il direttore dell’Osservatorio fumo, alcol e droga dell’Istituto superiore di sanita’, Piergiorgio Zuccaro – di esami molto affidabili, ma da soli non bastano e la prima arma per debellare gli incidenti su strada resta l’intensificazione dei controlli stessi’. Dunque, sottolinea il tossicologo, ‘gli strumenti per verificare se chi guida non e’ in grado di farlo, perche’ appunto sotto l’effetto di alcol o droga, ci sono e sono anche molto efficaci. Ma resta la necessita’ di intensificare ulteriormente i controlli su strada, come gia’ le forze dell’ordine stanno facendo, proprio per impedire la guida pericolosa’. Dal punto di vista tecnico pero’, precisa Zuccaro, i kit in uso sono ‘di elevata qualita’. Dalla forma di piccole scatolette, si utilizzano prelevando un campione di saliva o sudore. In pochi minuti – spiega l’esperto – si ottiene cosi’ un primo risultato circa la positivita’ del soggetto a sostanze stupefacenti, mentre test sull’espirato, i test del palloncino, indicano l’abuso di alcol’. Questi esami, ribadisce Zuccaro, ‘hanno un elevato grado di attendibilita’, con pochi casi di falsi negativi’. Successivamente al test ‘speditivo’ su strada, il soggetto viene quindi accompagnato in ospedale per ‘confermare la sua positivita’ a droga o alcol – precisa il tossicologo – attraverso esami del sangue o delle urine’. Insomma, i test oggi usati ‘sono sicuri, anche se nuovi test sono sempre possibili e saranno sicuramente presi in considerazione, e soprattutto i test ‘su strada’ – afferma Zuccaro – sono gli unici che permettono in tempi rapidi di sapere se chi guida e’ in quel momento sotto l’effetto di sostanze pericolose’. Ma la vera e piu’ potente arma per prevenire gli incidenti stradali causati da alcol e droga, conclude l’esperto dell’Iss, ‘restano i controlli e la presenza massiccia delle forze dell’ordine, vero deterrente alla guida rischiosa’.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: